L’Officina della Scultura 2018

Come si modella la creta, quali le tecniche di incisione e quali di fusione, come assemblare materiali, come creare forme e tridimensionalità?
Tanti i quesiti per capire il mestiere dell’arte. L’Officina della Scultura cerca di rispondere a queste domande coinvolgendo, all’interno di alcuni atelier d’artista, pubblico di tutte le età. Grazie a laboratori, workshop e visite guidate, completamente gratuiti, piccoli e grandi potranno toccare, scoprire i luoghi e le modalità del fare arte.

Entrare, conoscere l’atelier di un artista, capire il mestiere dell’arte, vedere da vicino spazi avendo il privilegio di visitare luoghi di norma riservati ed esclusi al pubblico, laboratori dove le idee prendono forma, poter toccare le materie e gli strumenti: questi gli intenti de l’Officina della Scultura, un progetto ideato e promosso da Associazione Piero Cattaneo di Bergamo, con il sostegno di Fondazione Cariplo e Provincia di Bergamo e il patrocinio di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Provincia di Bergamo, Comune di Milano, Comune di Bergamo e Comune di Seriate che, dall’8 al 31 ottobre 2018, apre gratuitamente al pubblico tre studi di altrettanti scultori. Un progetto dedicato agli spazi degli artisti, luoghi di lavoro e ricerca spesso simili a officine, per capire l’arte all’origine grazie a visite guidate, testimonianze e workshop. Questa prima edizione si pone anche come un ideale collegamento tra i territori della Lombardia e la scelta è stata orientata verso tre artisti, e di conseguenza tre luoghi, differenti per tecnica utilizzata, approccio e stile.

l’OFFICINA della SCULTURA 2018
Casa studio di Piero Cattaneo a Bergamo
Laboratorio – studio di Gianni Grimaldi a Seriate
Studio di Armando Marrocco a Bollate

Un’esperienza nuova, destinata a estendersi sul territorio regionale attraverso la mappatura di questi come di altri laboratori e la successiva creazione di una rete, il cui intento possa comprendere ricerca, conoscenza, conservazione, valorizzazione e fruizione. Il progetto prevede un iniziale coinvolgimento del pubblico scolastico e successivamente di un pubblico adulto, grazie ad aperture straordinarie dei tre atelier corredate da visite guidate infrasettimanali e durante tutti i fine settimana del mese di ottobre, completamente gratuite e con prenotazione obbligatoria. All’interno degli studi sarà possibile avvicinarsi e toccare le opere, osservare i bozzetti e capire le tecniche utilizzate per lavorare la materia grezza fino a entrare in empatia con le tracce della poetica scultorea.

Scarica il dossier

Piero Cattaneo

Gianni Grimaldi

Armando Marrocco