L’Officina della Scultura 2022

Otto atelier, sette scultori, sei città, un mese di aperture straordinarie, visite guidate, incontri, laboratori. l’OFFICINA della SCULTURA, ideata da Fondazione Piero Cattaneo, presenta la V edizione.

Un progetto, avviato nel 2018 e curato da Marcella Cattaneo, per scoprire e approfondire la scultura del Novecento rendendo accessibili, attraverso appuntamenti e workshop per adulti, famiglie e scuole, gli studi d’artista. Luoghi di norma esclusi al pubblico si aprono grazie a l’OFFICINA della SCULTURA diventando spazi di privilegio dove capire l’arte e il mestiere dell’arte a diretto contatto con gli strumenti, i materiali, gli ambienti e i protagonisti.

La V edizione è straordinaria per la partecipazione di 8 studi d’artista, 6 presenti in alcune delle scorse edizioni oltre a un nuovo testimone, Alberto Ghinzani. La mappatura di luoghi che il progetto si è prefissato dalla prima edizione prende così forma, nel mese di ottobre 2022, con un percorso all’interno di diverse province da Milano a Bergamo, dalla Brianza alla Lomellina. Un viaggio di scoperta per un territorio fucina, nel corso del Novecento, di una grande stagione artistica legata alla scultura.

Gli studi vengono non solo aperti al pubblico ma, per la prima volta in un numero tanto importante, posti in sinergia tra loro, valorizzando così una storia composta da più voci e offrendo ai visitatori confronti inediti.

Grazie all’adesione degli artisti o degli eredi coinvolti, il pubblico ha la possibilità di accedere agli spazi di lavoro, di conoscere direttamente i protagonisti o i testimoni diretti, di approfondire la pratica scultorea grazie a una serie di iniziative.

città e artisti coinvolti
Bergamo | PIERO CATTANEO (Bergamo 1929 – 2003)
Milano | AMALIA DEL PONTE (Milano 1936)
Valle Lomellina e Milano | ALBERTO GHINZANI (Valle Lomellina 1939 – Milano 2015)
Seriate | GIANNI GRIMALDI (Crevalcore 1930)
Bollate | ARMANDO MARROCCO (Galatina 1939)
Milano | FRANCO MAZZUCCHELLI (Milano 1939)
Arcore | NANNI VALENTINI (Sant’Angelo in Vado 1932 – Vimercate 1985)